Screen width of at least 320px is required!
Loading...

Di sana pianta

Benedetta: Ti va se adesso parliamo di cucina tradizionale italiana? Scusami se ho deciso così all'improvviso il nostro argomento di conversazione, ma conoscendo la tua passione per il cibo, ho pensato che non avresti fatto alcuna obiezione.
Stefano: Sono sempre felice di parlare di cucina, tranquilla! Ok, sentiamo cosa bolle in pentola!
Benedetta: C’è una prelibatezza, un prodotto da forno della tradizionale cucina romana, che sta diventando sempre più popolare anche nelle altre regioni d’Italia. Si tratta della buonissima “pinsa”. L’hai mai assaggiata?
Stefano: Mm… pinsa hai detto? Questo nome non mi dice niente. Strano… conosco tantissime prelibatezze laziali. Mm… non è che ti sei inventata questo nome di sana pianta per farmi fare brutta figura?
Benedetta: Che vai mai a pensare Stefano! Creare di sana pianta un prodotto tradizionale solo per farti dispetto? Ma dai! Allora, la pinsa è una focaccia salata dalla forma ovale o allungata, con i bordi croccanti, ma soffice all’interno.

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.