Screen width of at least 320px is required!
Loading...

Fare le ore piccole

Romina: Ti è mai capitato di fare tardi e poi, una volta a letto, non riuscire a prendere sonno?
Chiara: Mi pare di capire che tu di recente abbia fatto le ore piccole
Romina: Sì purtroppo! Per fortuna non mi capita spesso di restare sveglia fino a tarda notte, ma quando capita, non riesco a prendere sonno facilmente e il giorno seguente sono così stanca che spesso vado nel pallone.
Chiara: Credo sia piuttosto normale che dopo una notte insonne al mattino ci si senta affaticati e poco reattivi. Sono gli effetti negativi del non dormire a sufficienza.
Romina: Già! Per fortuna non ho spesso l’abitudine di fare le ore piccole. E tu?
Chiara: Raramente vado a dormire tardi, ma posso dirti che sono tanti gli italiani che amano fare le ore piccole e poi faticano ad addormentarsi.
Romina: Davvero?
Chiara: Eh sì! Qualche tempo fa l’Università statunitense del Michigan ha svolto una ricerca molto interessante sulle abitudini legate al sonno in diversi paesi nel mondo. A quanto sembra i risultati dello studio hanno mostrato una correlazione tra quanto tardi si va a letto e quanto si dorme.
Romina: Dunque, ho ragione a pensare che andare a letto tardi non concilia il sonno.
Chiara: Non si tratta di questo! Spesso a decidere l’ora di andare a letto non sono i ritmi naturali del proprio organismo, ma gli impegni sociali e familiari. Al contrario, l’ora del risveglio al mattino è influenzata dai ritmi fisiologici di ogni singola persona.
Romina: Ma anche dalla sveglia!
Chiara: Certo, anche dalla sveglia che ci avverte che è arrivato il momento di alzarci. Secondo la ricerca tra i Paesi più propensi a fare le ore piccole, ci sono Spagna e soprattutto Italia.
Romina: Non avevo dubbi!
Chiara: In Italia generalmente si va a letto intorno alle 23:42 e ci si sveglia approssimativamente intorno alle 7:45 del mattino, con una media di ore di riposo pari a poco meno di 8 ore.
Romina: Pensavo peggio! Dunque, gli italiani vanno a letto tardi, ma si alzano anche abbastanza tardi. Ciò significa che siamo nottambuli ma anche dormiglioni.
Chiara: Sì!
Romina: Non mi hai ancora detto il nome del paese in cui si dorme di più?
Chiara: Certo! Si dorme di più nei Paesi Bassi. Gli olandesi in media riposano un quarto d’ora in più rispetto agli italiani.
Romina: Soltanto quindici minuti? Beh… non mi sembra una differenza così rilevante.
Chiara: E invece lo è! Pochi minuti di sonno in più al giorno possono avere un forte impatto sulle funzioni cognitive e sulla salute delle persone a lungo termine.
Romina: Hai ragione! A pensarci bene, 15 minuti in più di sonno al giorno per 28 giorni, equivalgono a otto ore di riposo extra. Accipicchia! Forse dovrei abbracciare questa filosofia di svegliarmi al mattino un po’ più tardi rispetto al solito.
Chiara: Beh, fossi in te farei al contrario. Invece di fare le ore piccole io cercherei di recuperare qualche minuto di sonno andando a letto un po’ prima la sera.
Romina: Hai ragione! Cercherò di seguire il tuo consiglio!

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.