Screen width of at least 320px is required!

Una nuova avventura

La dolce vita

Dare i numeri!

Movie Set Travel Agency

Comunicare, viaggiare e mangiare!

Fare bella figura

Pronti a partire?

Spaghetti, calamari e… pastella!

Tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare

Briscola

Marmo di Carrara

Volere è potere!

Buon viaggio, Connor!

Santa Maria in Trastevere

Polignano a Mare

Pozzi e fagioli

Saggezza popolare

Un aperitivo con gli amici

Valentine

L'oasi dei fenicotteri

Tango italiano

In bocca al lupo, Connor!

Act #3: Dare i numeri!

C’è and Ci sono

Silvia: Connor, during our prima lezione di grammatica we conjugated the verbo essere.
Connor: Esatto.
Silvia: Today we’ll practice some more with the verbo essere per tradurre due espressioni of the lingua inglese: there is e there are. In italiano we say c’è e ci sono.
Connor: C’è e ci sono.
Silvia: Molto bene.
Connor: Can you give me un esempio?
Silvia: Certo! Here we go, ci sono molte chiese in Italia.
Connor: C’è un’amica americana who lives in Roma.
Silvia: Keep going...
Connor: C’è un park next to my casa where c’è un lake. In the lake ci sono tre ducks.
Silvia: Benissimo! Let’s experiment now with the same espressioni in the negative form: non c’è e non ci sono.
Connor: Non c’è un park next to my casa. Non c’è un lake. Non ci sono tre ducks.
Silvia: Let’s make un viaggio virtuale a Roma... a Roma c’è...
Connor: A Roma c’è the Colosseo. A Roma ci sono molte vespe. A Roma c’è Castel Sant’Angelo... a Roma c’è the most romantica cosa in the world...
Silvia: Ah sì?
Connor: Sì! A Roma c’è una... fonte!
Silvia: You meant una fontana?
Connor: Sì! A Roma c’è Fontana di Trevi! I want to wade in it!
Silvia: C’è un problema.
Connor: Which problema?
Silvia: You can’t wade into the Fontana di Trevi...
Connor: But the movie... film... c’è Anita Ekberg in the Fontana di Trevi! Why can’t I do the same thing?
Silvia: Because that was un film, Connor. But, you are more than welcome to throw una moneta in the fontana and esprimere un desiderio to come back to Roma.
Connor: Ci sono molte monete in the Fontana di Trevi?
Silvia: It’s filled with coins!
Connor: Silvia, I do not understand the ci in this espressione...
Silvia: C’è una ragione grammaticale... Let’s say that è una ragione un po’ complicata. For now we’ll just practice c’è and ci sono without worrying too much about the grammatica... OK?
Connor: OK...
Silvia: We Italians have another parola per tradurre there is e there are. È the parola ecco, which is used to point out the existence of something in view. È invariabile e can be used with parole singolari o plurali.
Connor: C’è una parola nuova e... how did you say? Complicata?
Silvia: Non è complicata... let me give you un esempio. Siamo a Roma. I am strolling around the city on a sunny day... and suddenly... Ecco! I see the fiume Tevere shining in the distance e Castel Sant’Angelo!
Connor: Ecco un bellissimo dream!
Silvia: Ci sono molti sogni, but ecco una bella realtà: Roma!
Connor: C’è Roma e ci sono i sogni!
Silvia: I think you’re making progress, Connor!