Screen width of at least 320px is required!

28 May 2020

Episode #385

21 May 2020

Episode #384

14 May 2020

Episode #383

7 May 2020

Episode #382

30 April 2020

Episode #381

23 April 2020

Episode #380

16 April 2020

Episode #379

9 April 2020

Episode #378

2 April 2020

Episode #377

Speed 1.0x
/

Introduction

Milena: È giovedì, 7 maggio 2020. Benvenuti al nostro programma settimanale News in Slow Italian! Un saluto a tutti i nostri ascoltatori! Ciao Stefano!
Stefano: Ciao, Milena! Un saluto a tutti!
Milena: Come sicuramente saprai, Stefano, in molti paesi, come gli Stati Uniti, il Messico e l’Italia, questo fine settimana si festeggia la Festa della Mamma. Secondo te, quale potrebbe essere un regalo elegante e originale da fare alle mamme quest’anno?
Stefano: Sicuramente una gift card di News in Slow Italian, o News in Slow Spanish, o French, o German…
Milena: È proprio una bella idea, Stefano. Adesso, però, torniamo alla puntata di oggi. Inizieremo il programma, parlando della Giornata mondiale della Libertà di Stampa, che si celebra ogni anno il 3 maggio. Subito dopo, vi racconteremo di una relazione, presentata da un primario francese, in cui si sostiene che il virus Covid-19 fosse presente in Francia già dal 27 dicembre. Poi, parleremo dell’efficacia della regola dei due metri di distanza sociale da osservare, per diminuire il rischio di contagio. Infine, discuteremo dell’esortazione a mangiare più patatine fritte, fatta dal governo belga, per aiutare i produttori di patate.
Stefano: Ottima scelta di notizie! Di che cosa discuteremo, invece, nel segmento Trending in Italy?
Milena: Parleremo della polemica, mossa dai vescovi italiani contro la decisione di Giuseppe Conte di escludere i luoghi di culto dall’allentamento delle attuali misure di contenimento del Covid-19. Poi, discuteremo di “Strade Aperte”, il progetto post-coronavirus del Comune di Milano, che prevede di destinare lo spazio della rete stradale ai ciclisti, ai pedoni, e alla micro mobilità.
Stefano: Perfetto, Milena! Iniziamo!
Milena: Certo, Stefano! Diamo il via alla puntata!
7 May 2020
La Giornata mondiale per la Libertà di Stampa 2020

A partire dal 1993, ogni 3 maggio si celebra la Giornata mondiale per la Libertà di Stampa, istituita e sostenuta dalle Nazioni Unite, dalle redazioni e da molte organizzazioni non profit in tutto il mondo. Il tema, scelto per l’edizione di quest’anno era “Giornalismo senza paure, o favoritismi”. Molti eventi, che si sarebbero dovuti tenere di persona, sono stati sostituiti da tavole rotonde virtuali, dibattiti online e laboratori.

I sostenitori dell’indipendenza dei mezzi di comunicazione hanno usato la Giornata mondiale per la Libertà di Stampa di domenica, per richiamare l’attenzione su quel

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

7 May 2020
Il coronavirus circolava in Francia già dallo scorso anno?

All’inizio di questa settimana, il primario di un reparto di terapia intensiva di un ospedale in una banlieue di Parigi, ha dichiarato ai media locali che il virus era presente in Francia già dal 27 dicembre, un mese prima del primo caso confermato di Covid-19. Il dottor Yves Cohen ha anche detto che un tampone, preso al paziente in quell’occasione, di recente è stato analizzato ed è risultato positivo al Coronavirus. Il paziente in questione, che da allora è completamente guarito, ha dichiarato di non sapere come ha contratto il virus, dal momento che non aveva fatto alcun viaggio all’estero.

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

7 May 2020
Distanza di sicurezza: quanto è sicura la regola dei due metri?

Numerosi paesi europei stanno considerando se diminuire la distanza di sicurezza di due metri (6 piedi) nei posti di lavoro. Questo renderebbe più facile per le persone tornare al lavoro, anche laddove non è possibile stare a 2 metri di distanza. Nonostante ci sia una vasta gamma di raccomandazioni nei vari paesi, quella più semplice da osservare è che più si sta vicini a una persona infetta, maggiore è il rischio di contrarre il virus.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato che rimanere a una distanza di un metro è sicuro, mentre altre istituzioni suggeriscono che sia meglio o

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

7 May 2020
Il Belgio raccomanda di mangiare più patate fritte per aiutare gli agricoltori

In Belgio, la chiusura dei ristoranti, prevista almeno fino all’8 giugno, ha causato la mancata vendita di 750.000 tonnellate di patate, consumabili soltanto fino alla fine di giugno. In seguito a questa situazione, il prezzo delle patate è crollato.

Il segretario generale dell’associazione belga per le patate, Romain Cools, ha detto che, per risolvere la situazione, tutti dovrebbero mangiare più patatine fritte! Facendo riferimento ad alcuni dati statistici, che indicano un consumo medio per famiglia di una porzione di patate a settimana, Cools ha osservato che il consumo di una porzione in p

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

7 May 2020
Coronavirus, i vescovi contro la decisione del Governo di tenere chiusi i luoghi di culto
Pasquale Senatore / Shutterstock.com

Stefano: Domenica 26 aprile, si è svolta la conferenza stampa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, durante la quale è stato annunciato l’inizio della cosiddetta “fase due”, che prevede una leggera distensione delle misure di isolamento introdotte un mese fa e una ripresa scaglionata delle attività produttive e commerciali. Non tutte le decisioni dell’esecutivo, però, sono state accolte con favore. In particolare, è stata oggetto di un’accesa polemica la scelta di mantenere ancora vigente il divieto di svolgere le celebrazioni liturgiche in presenza dei fedeli all’interno delle chiese. Fanno eccezione i funerali, per i quali il Governo ne ha concesso la celebrazione esclusivamente all’aperto e con un massimo di quindici persone.

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

7 May 2020
“Strade Aperte”, il piano di mobilità milanese post-coronavirus

Milena: Martedì 21 aprile, il Comune di Milano ha annunciato il lancio di “Strade Aperte”, un progetto che mira a trasformare la mobilità cittadina in vista della fase di allentamento delle attuali misure di contenimento del Covid-19. Per rispondere alla necessità di spostamento dei cittadini ed evitare contatti troppo ravvicinati, l’amministrazione del sindaco Sala ha pensato di regalare maggiore spazio a pedoni, ai ciclisti, e alla micromobilità, puntando sull’ottimizzazione degli spazi già esistenti e creandone nuovi. In altre parole, il progetto Strade aperte consiste nella trasformazione di 35 chilometri di rete stradale in nuove piste ciclabili, nell’ampliamento e costruzione di nuovi marciapiedi a aree pedonali, e nell’imposizione, in alcune zone cittadine, del limite di velocità di 30 km/h per le autovetture.

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.