Screen width of at least 320px is required!

30 April 2020

Episode #381

23 April 2020

Episode #380

16 April 2020

Episode #379

9 April 2020

Episode #378

2 April 2020

Episode #377

26 March 2020

Episode #376

19 March 2020

Episode #375

12 March 2020

Episode #374

5 March 2020

Episode #373

Speed 1.0x
/

Introduction

Milena: È giovedì, 2 aprile 2020. Benvenuti al nostro programma settimanale News in Slow Italian! Un saluto a tutti i nostri ascoltatori! Ciao, Stefano!
Stefano: Ciao, Milena! Un saluto a tutti! Spero che stiate tutti bene. Come vi avevamo annunciato la settimana scorsa, stiamo registrando tutti i nostri programmi da casa e continueremo a farlo, fino a quando potremo riprendere le normali attività.
Milena: Grazie, Stefano. Come d’abitudine, nella prima parte del programma ci occuperemo di notizie internazionali. Inizieremo, discutendo di come alcune nazioni stiano giustificando l’uso autoritario della tecnologia, come mezzo, per combattere il coronavirus nei propri paesi. Subito dopo, parleremo dell’ordine di rimanere a casa, dato da alcuni governatori giapponesi, il giorno dopo l’annuncio del rinvio dei Giochi Olimpici, per contrastare il numero crescente di casi di COVID-19. Poi, vi riporteremo i risultati di uno studio, pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, sulla differenza nell’aspettativa di vita tra maschi e femmine. Infine, vi racconteremo una storia dalle note più positive, che parla di una signora italiana di 102 anni, che è riuscita a sconfiggere il Coronavirus.
Stefano: È davvero una storia piena di ottimismo! Di che cosa ci occuperemo, invece, nella seconda parte del programma?
Milena: Nel segmento Trending in Italy, parleremo della Regione Lombardia, che, in piena emergenza coronavirus, ha deciso di utilizzare i dati forniti dai gestori di telefonia mobile, per controllare se i cittadini rispettano le limitazioni sulla circolazione, imposte dal Governo. Poi, discuteremo delle stringenti misure varate dal governo, per limitare il contagio del coronavirus e della contestata decisione dei supermercati italiani di vietare la vendita al dettaglio di articoli di cancelleria, biancheria e prodotti per il giardinaggio.
Stefano: Ottima scelta di argomenti!
Milena: Grazie, Stefano! Iniziamo subito con le notizie internazionali!
2 April 2020
La pandemia scatenata dal coronavirus favorisce un uso autoritario della tecnologia a livello globale
Semiglass / Shutterstock.com

La pandemia di coronavirus continua a portare paura e isolamento a miliardi di persone in tutto il mondo. Diversi leader autoritari stanno usando la crisi attuale, per introdurre nei propri paesi un uso dittatoriale della tecnologia e misure antidemocratiche, per rafforzare ulteriormente il proprio potere. Questo modo di usare la tecnologia è particolarmente evidente in Cina e Russia, ma si sta diffondendo anche in paesi democratici come la Corea del Sud, Israele e la Germania, solo per citarne alcuni.

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

2 April 2020
Alcuni governatori giapponesi emanano “richieste di isolamento domiciliare” subito dopo il rinvio dei Giochi olimpici di Tokyo
MAHATHIR MOHD YASIN / Shutterstock.com

I governatori di Tokyo e della vicina Kanagawa hanno emanato una richiesta “di stare a casa”, per scoraggiare i propri cittadini dal partecipare alle tradizionali feste, per ammirare l’annuale fioritura dei ciliegi, che si tengono nei parchi e in altri luoghi in questo momento dell’anno. Queste indicazioni sono seguite alla decisione di posporre i Giochi olimpici di Tokyo 2020 all’estate del 2021.

Questo ha indotto gli osservatori a ipotizzare che il Giappone abbia ritardato pericolosamente l’introduzione di misure importanti per la tutela della propria popolazione, nella fuorviante speranza di

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

2 April 2020
Uno studio sui mammiferi mostra che le femmine vivono più a lungo dei maschi

Lo scorso 23 marzo, un gruppo internazionale di ricercatori ha pubblicato uno studio su Proceedings of the National Academy of Sciences, in cui sono state analizzate 101 specie di mammiferi, confrontando le aspettative di vita dei due sessi. Si è scoperto che nel 60 per cento delle specie analizzate, le femmine vivono significativamente più a lungo dei maschi, con un’aspettativa media di vita maggiore del 18,6 per cento, rispetto a quella maschile.

Nonostante ci fosse sempre stato il sospetto dell’esistenza di questa discrepanza tra i due sessi nel mondo animale, fino alla pubblicazione di ques

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

2 April 2020
Una donna di 102 anni sconfigge il Coronavirus

Lo scorso 26 marzo, Italica Grondona, una 102enne di Genova, è stata dimessa dall’ospedale, dopo essere rimasta ricoverata per 20 giorni per un leggero scompenso cardiaco e aver contratto il coronavirus, seppure in forma abbastanza lieve.

I medici dell’ospedale non hanno dovuto fare molto, perché la donna è guarita da sola. La guarigione della signora Grondona ha dato speranza a tutti gli anziani del mondo. Il suo caso ha anche acceso la curiosità dei dottori italiani, che hanno deciso di studiare il suo caso. La signora, infatti, è nata nel 1917 e potrebbe forse essere sopravvissuta anche al

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

2 April 2020
Coronavirus, la Lombardia usa i dati telefonici per sorvegliare lo spostamento dei cittadini

Stefano: L’emergenza coronavirus in Lombardia ha ormai raggiunto livelli drammatici. Per frenare i contagi su tutto il territorio e alleggerire il peso sul sistema sanitario, lo scorso 17 marzo, il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala, ha ricordato l’importanza di restare a casa, lamentando, infine, che soltanto il 60% dei lombardi fino a quel momento ha rispettato con rigore le limitazioni sulla circolazione imposte dal Governo. Il resto dei cittadini avrebbe, infatti, continuato a spostarsi con troppa disinvoltura, allontanandosi eccessivamente dalla propria abitazione. Sala, nel corso della sua conferenza stampa, ha spiegato di essere venuto al corrente delle distanze percorse quotidianamente dai cittadini, in seguito ad alcune analisi, ottenute dalla elaborazione dei dati forniti dai gestori di telefonia mobile.

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

2 April 2020
Coronavirus, supermercati vietano acquisto di articoli di cancelleria e biancheria
Eyesonmilan / Shutterstock.com

Stefano: Lo scorso 11 marzo, sono entrate in vigore in tutte le Regioni italiane, le stringenti misure varate dal Governo, per limitare il contagio del coronavirus SARS-CoV-2, ormai giunto a livelli molto preoccupanti. Oltre alla quarantena obbligatoria per tutti i cittadini, è stata disposta anche la chiusura di gran parte delle attività commerciali e di vendita al dettaglio, a eccezione di farmacie, negozi di prima necessità e alimentari. Nei giorni successivi all’entrata in vigore del decreto governativo, all’interno dei punti vendita si è assistito a qualcosa di molto particolare, che ha fatto letteralmente infuriare molte famiglie. Per qualche strano motivo, le grandi catene di supermercati hanno vietato la vendita di tutti gli articoli di cancelleria. Improvvisamente sono diventati introvabili i quaderni, le matite, i pennarelli, i giochi per bambini, la biancheria e il materiale per il giardinaggio.

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.