Screen width of at least 320px is required!

16 April 2020

Episode #379

9 April 2020

Episode #378

2 April 2020

Episode #377

26 March 2020

Episode #376

19 March 2020

Episode #375

12 March 2020

Episode #374

5 March 2020

Episode #373

27 February 2020

Episode #372

20 February 2020

Episode #371

Speed 1.0x
/

Introduction

Milena: È giovedì 19 marzo 2020. Benvenuti al nostro programma settimanale News in Slow Italian! Un saluto a tutti i nostri ascoltatori! Io sono Milena e oggi presenterò la puntata insieme a Stefano.
Stefano: Ciao Milena! Un saluto a tutti!
Milena: Nella prima parte del nostro programma, discuteremo di alcune delle più importanti notizie internazionali, avvenute nel corso della settimana. Inizieremo, commentando alcuni gesti di gentilezza, in risposta all’ emergenza coronavirus in tutto il mondo. Subito dopo, parleremo della diminuzione dell’inquinamento atmosferico, registrata in Cina, durante l’epidemia di coronavirus. Poi, discuteremo di un rapporto, redatto dalla Commissione per la protezione dalle Radiazioni Non-Ionizzanti (ICNIRP), in cui si sostiene che la tecnologia del 5G è innocua per la salute. Per finire, commenteremo le parole di Elon Musk, che durante una conferenza a Washington DC, ha detto: “ i college servono solo per divertirsi, ma non per imparare”.
Stefano: Grazie, Milena. Di che cosa parleremo nella seconda parte del programma?
Milena: Nel segmento Trending in Italy, discuteremo delle polemiche, suscitate dal video sulla pizza Covid-19, andato in onda sull’emittente francese Canal Plus, con cui si ironizza sulla diffusione del virus in Italia. Poi, parleremo della decisione del Vaticano di aprire i propri archivi segreti agli studiosi di tutto il mondo, per far luce sul pontificato di Papa Pio XII, accusato dalla comunità ebraica di Roma, di non aver denunciato i crimini nazifascisti.
Stefano: Eccellente, Milena!
Milena: Grazie, Stefano. Diamo il via alla trasmissione con le notizie internazionali!
19 March 2020
L’epidemia di coronavirus genera atti di generosità in tutto il mondo

Da quando l’epidemia di coronavirus ha imposto in molti paesi rigide restrizioni alla vita quotidiana delle persone, si sono moltiplicati un po’ ovunque nel mondo i racconti degli atti di gentilezza di chi cerca di sollevare il morale e le storie edificanti di resilienza umana.

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

19 March 2020
Il coronavirus potrebbe salvare vite in diverse parti del mondo grazie al calo dell’inquinamento atmosferico

Il pianeta potrebbe essere l’unico a beneficiare dell’epidemia da coronavirus. Le immagini satellitari, scattate tra gennaio e febbraio dalla NASA e dall’Agenzia Spaziale Europea, hanno evidenziato che le nubi di gas tossico, che di solito stazionano sui centri industriali cinesi, sono quasi scomparse. La Cina è notoriamente il Paese che produce più inquinamento al mondo. In questo periodo, i cinesi che abitano nelle aree industriali hanno iniziato a vedere una cosa per loro inusuale: il cielo blu terso. La diminuzione delle emissioni di biossido di azoto, causate dall’attività industriale, da

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

19 March 2020
L’Autorità Internazionale di Controllo dice che il 5G è sicuro

La settimana scorsa, la Commissione Internazionale per la Protezione dalle Radiazioni Non-Ionizzanti (ICNIRP) con sede in Germania, ha dichiarato che le reti 5G sono sicure. L’organizzazione, che si occupa di valutare i rischi derivanti dalle radiazioni e di stabilirne i limiti, non ha trovato prove che questa tecnologia rappresenti un rischio per la salute umana.

La Commissione ha aggiornato le sue linee guida orientative, in merito all’esposizione alle radiazioni per la prima volta in 20 anni. Le direttive precedenti risalivano al 1998. A quell’epoca, tecnologie come il 5G a onde millimetrich

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

19 March 2020
Elon Musk dice che i college non sono necessari
Kathy Hutchins / Shutterstock.com

Lo scorso 10 marzo, durante la conferenza Satellite 2020 a Washington DC, Elon Musk ha risposto a una domanda sull’accessibilità dei college, dicendo che andare all’università non è necessario e che i posti di lavoro, offerti nelle sue aziende non richiedono alcuna laurea.

A sostegno della sua teoria, Musk ha citato i nomi di affermati magnati nel settore tecnologico come Bill Gates, Steve Jobs e Larry Ellison, aggiungendo anche che probabilmente Shakespeare, se fosse vissuto ai giorni nostri, non sarebbe andato all’università. L’imprenditore ha anche detto che il valore principale del college

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

19 March 2020
Video satirico francese della pizza Covid-19 fa infuriare l’Italia

Stefano: Lo scorso 29 febbraio, gli autori della trasmissione satirica francese Groland Le Zapoi di Canal Plus, scherzando sull’emergenza del coronavirus in Italia, hanno mandato in onda e, poi pubblicato sulla propria pagina Facebook, un video, in cui si vede un pizzaiolo, chiaramente italiano, che, mentre sforna una pizza, ha un attacco di raffreddore, tossisce e starnutisce direttamente sul piatto. Non so se hai visto il filmato, ma ti posso dire che io, dopo averlo guardato, mi sono infuriato per il pessimo gusto dimostrato dall’emittente televisiva, soprattutto in un contesto drammatico come quello che stiamo vivendo.

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

19 March 2020
Il Vaticano apre gli archivi segreti per fare luce sul pontificato di Pio XII
NaughtyNut / Shutterstock.com

Stefano: Hai letto sui giornali che, lunedì 2 marzo, il Vaticano ha aperto agli studiosi di tutto il mondo il vasto Archivio Apostolico insieme ad altri registri segreti? Lo aveva annunciato circa un anno fa Papa Francesco. La Santa Sede ha rispettato la promessa e ha dato ai ricercatori l’opportunità di consultare i documenti relativi al pontificato di Pio XII, fino ad oggi tenuti nascosti, per poter fare luce su un periodo molto oscuro della nostra storia recente. Papa Eugenio Pacelli, che scelse di chiamarsi Pio XII, ricoprì il ruolo di sommo Pontefice della Chiesa cattolica dal 1939 al 1958, durante le persecuzioni dei nazisti e le discriminazioni dei fascisti. Il suo pontificato è stato per anni al centro di una lotta tra due schieramenti opposti

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.