Screen width of at least 320px is required!

26 May 2021

Episode #15

19 May 2021

Episode #14

12 May 2021

Episode #13

5 May 2021

Episode #12

28 April 2021

Episode #11

21 April 2021

Episode #10

14 April 2021

Episode #9

7 April 2021

Episode #8

31 March 2021

Episode #7

Speed 1.0x
/
È mercoledì, 28 aprile 2021. Benvenuti a un nuovo episodio del nostro programma settimanale, News in Slow Italian per principianti. Io sono Alessandro.

Oggi, vorrei parlarvi del genocidio degli armeni, durante la prima guerra mondiale. Non tutti i Paesi lo riconoscono come un genocidio. Oggi, però, un Paese in più si è unito alla lista: gli Stati Uniti d’America.
28 April 2021
Gli Stati Uniti dichiarano le uccisioni di massa degli armeni un genocidio
Pavel L Photo and Video / Shutterstock.com

Sabato scorso, il Presidente americano, Joe Biden, ha dichiarato il massacro degli armeni in Turchia, durante la prima guerra mondiale, un genocidio.

Il numero totale degli armeni uccisi è oggetto di discussione. Secondo gli armeni si tratta di 1 milione e mezzo. La Turchia, invece, stima che siano solo 300.000.

Più di 20 altri Paesi hanno formalmente riconosciuto il genocidio contro gli armeni. Tra questi ci sono il Vaticano, il Parlamento europeo, la Francia, la Germania, la Russia, il Canada, il Brasile, l’Argentina e, ora, gli Stati Uniti.

La Turchia sostiene che era tempo di guerra e che ci

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Parliamo, adesso, di un esperimento scientifico, condotto da un gruppo di scienziati dello Human Adaptation Institute.

Dopo aver letto di questo esperimento, però, non sono riuscito a smettere di pensare a una potenziale sua applicazione, che mi ha spaventato.

Fatemi spiegare.
28 April 2021
Volontari francesi lasciano una grotta dopo 40 giorni di isolamento

Un gruppo di 15 volontari francesi ha partecipato a uno studio sui limiti dell’adattabilità umana all’isolamento.

Per 40 giorni i partecipanti hanno vissuto in una grotta nella Francia sud-occidentale come parte di un progetto, chiamato Deep Time.

Dentro la grotta non c’era luce naturale, la temperatura era di 10 gradi centigradi e l'umidità del 100 per cento. Per la durata dell’esperimento, i volontari non hanno avuto alcun contatto con il mondo esterno, nessun aggiornamento sull’andamento della pandemia, o comunicazioni con amici e familiari.

L’esperimento ha testato la reazione delle persone a

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Finora, abbiamo parlato di genocidio, atrocità e torture. Abbiamo diverse opinioni su questi eventi. Ci dividono.

Di contro, siamo tutti particolarmente tristi, quando i nostri innocenti compagni soffrono per malattie di provenienza umana. Stranamente, questo ci unisce.
28 April 2021
Gli scienziati trovano ulteriori prove della trasmissione del Covid da uomo a gatto

I ricercatori dell’Università di Glasgow hanno identificato due casi, in cui i gatti hanno sviluppato il coronavirus dopo i loro padroni. Lo studio è stato pubblicato la scorsa settimana su Veterinary Record.

I gatti erano di razze diverse e vivevano in abitazioni differenti. Uno ha mostrato sintomi lievi, l’altro, invece, ha dovuto essere soppresso.

Secondo lo studio non ci sono al momento prove della trasmissione da gatto a umano. Nessun gatto, cane, o altro animale domestico, gioca alcun ruolo nella trasmissione dell’infezione umana da Covid.

Gli scienziati, però, ritengono che gli animali dom

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

28 April 2021
A presto

Amici, per oggi è tutto.

Come sempre, grazie per la vostra attenzione.

Al prossimo episodio!

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.