Screen width of at least 320px is required!
Speed 1.0x
/

Introduction

Romina: È giovedì, 31 ottobre 2019. Benvenuti al nostro programma settimanale News in Slow Italian! Un saluto a tutti i nostri ascoltatori! Ciao Stefano.
Stefano: Ciao Romina! Un saluto a tutti!
Romina: Nella prima parte del nostro programma, parleremo di attualità. Inizieremo con l’uccisione di al Baghdadi, il leader dell’ISIS, avvenuta durante un raid delle forze speciali americane, domenica scorsa. Subito dopo, parleremo della decisione di Papa Francesco, annunciata lunedì dal Vaticano, di cambiare il nome dell’Archivio Segreto. Poi, discuteremo di uno studio, condotto dall’Università inglese di Manchester, che mostra come l’umidità peggiori le condizioni di salute dei soggetti affetti da malattie croniche. Per finire, vi racconteremo di un esperimento condotto dall’Università americana di Richmond, in cui i ricercatori hanno insegnato ad alcuni ratti a guidare piccole macchine, per rilevare i loro livelli di stress.
Stefano: Mm… sono curioso di sapere cosa è venuto fuori da questo esperimento.
Romina: Ne parleremo tra poco, Stefano. La seconda parte della trasmissione sarà dedicata, come di consueto, alla lingua e alla cultura italiana. Nel segmento grammaticale, vi spiegheremo l’uso del verbo “piacere”. Infine, concluderemo il programma con una nuova espressione tipica italiana: Sciacquarsi la bocca prima di parlare.
Stefano:Molto bene, Romina.
Romina: Grazie Stefano. Diamo un’occhiata alle notizie!
31 October 2019
Al Baghdadi, il capo dell’Isis, ucciso durante un raid americano

Domenica scorsa, il presidente americano, Donald Trump, ha annunciato che il capo dell’ISIS, Abu Bakr al-Baghdadi, ha ucciso se stesso e tre dei suoi figli, facendosi saltare in aria con una cintura esplosiva, durante un attacco di due ore, condotto dal reparto forze speciali Delta a Idlib, una provincia nella parte nordoccidentale della Siria.

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

31 October 2019
Il Vaticano cambia il nome all’Archivio Segreto
Daniel M Bradley / Shutterstock.com

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

31 October 2019
Un nuovo studio rivela che l’umidità aumenta i dolori

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

31 October 2019
I ratti, che guidano mini macchine, sono meno stressati

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

Stefano: Qualche sera fa sono stato a cena con alcuni amici americani, in Italia per motivi di lavoro. Mi hanno confessato di amare talmente tanto il nostro Paese, da volercisi trasferire. Pensa che mi hanno subissato di domande...
Romina: Ci credo! L’idea di vivere in Italia piace un po’ a tutti i turisti, ma la realtà, poi, è un po’ diversa da quello che ci si immagina. Sono curiosa, raccontami che cosa ti hanno domandato i tuoi amici.
Stefano: Mi hanno fatto tante domande sul mondo del lavoro in Italia. In particolare hanno voluto sapere a quanto ammonta lo stipendio medio di un impiegato.
Romina: E tu lo sapevi?

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

Stefano: Di recente su YouTube ho visto il video della gara di freerunning, che si è svolta tra i Sassi di Matera, durante il tour internazionale Red Bull Art Of Motion. Era la prima volta che l’evento si organizzava in Italia ed è stato un successo strepitoso
Romina: Che cos’è il freerunning? Sai che non ne ho mai sentito parlare? Spero non si tratti di una gara di corsa in cui si sfidano gli amanti della Red Bull, la nota bevanda energizzante
Stefano: Mm.. forse dovresti sciacquarti la bocca prima di parlare, Romina! Il freerunning è una disciplina sportiva molto seria. Gli atleti devono affrontare percorsi a ostacoli davvero insidiosi, costituiti da muri, tetti, scale corrimano in acciaio, vialetti in mattoni e tanto altro all’interno di aree urbane. È una competizione davvero emozionante da seguire. I partecipanti, infatti, saltano, fanno capriole, piroette all’indietro e qualche volta persino doppi salti mortali.

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.