Screen width of at least 320px is required!

19 January 2022

Episode #323

12 January 2022

Episode #322

5 January 2022

Episode #321

29 December 2021

Episode #320

22 December 2021

Episode #319

15 December 2021

Episode #318

8 December 2021

Episode #317

1 December 2021

Episode #316

24 November 2021

Episode #315

Speed 1.0x
/
aa
AA
Cari ascoltatori, buon anno e benvenuti a questo nuovo appuntamento con il nostro programma! Io sono Alessandro e oggi è mercoledì 5 gennaio. Cominciamo il nostro percorso commentando una recente decisione della Corte Suprema russa, che ha decretato lo scioglimento di una nota e rispettata ONG: Memorial International.

La Corte Suprema russa decreta la chiusura di Memorial International

5 January 2022
La Corte Suprema russa decreta la chiusura di Memorial International
E. O. - Shutterstock

Martedì 28 dicembre, i giudici della Corte Suprema russa hanno decretato la chiusura della nota ONG Memorial International, la più antica associazione per la difesa dei diritti umani del Paese. L’organizzazione è accusata di aver violato una controversa legge nazionale che obbliga le ONG che ricevono finanziamenti esteri a registrarsi e a contrassegnare i propri contenuti con il marchio di “agente straniero”.

Secondo molti osservatori internazionali, questa legge è uno degli strumenti utilizzati dal governo autoritario di Vladimir Putin per limitare la libertà e il campo d’azione di realtà rite

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Ora, cari ascoltatori, vorrei ricordare l’arcivescovo anglicano Desmond Tutu, uno dei volti simbolo della lotta contro l’apartheid in Sudafrica.

Desmond Tutu, guida spirituale del Sudafrica

5 January 2022
Desmond Tutu, guida spirituale del Sudafrica

Lo scorso 26 dicembre, il Sudafrica ha pianto la morte di Desmond Tutu, l’arcivescovo anglicano che negli anni Ottanta fu uno dei volti simbolo della resistenza contro la segregazione razziale e uno dei principali promotori di quel processo pacifico che portò il Paese al superamento dell’apartheid.

Attraverso un comunicato ufficiale, il presidente della Repubblica, Cyril Ramaphosa, ha espresso parole di cordoglio in nome di tutti i cittadini sudafricani. Tutu è stato “un leader spirituale iconico e un paladino dei diritti umani a livello globale. Con lui, se ne va una generazione formidabile d

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
​​Trasferiamoci, adesso, in Italia per parlare del terremoto che in questi giorni sta scuotendo ‘Piemonte Land of Wine’, un super consorzio che si era posto l’obiettivo di valorizzare e promuovere i vini piemontesi nei mercati italiani e internazionali.

‘Piemonte Land of Wine’, crisi in arrivo

5 January 2022
‘Piemonte Land of Wine’, crisi in arrivo
StevanZZ - Shutterstock

Dieci anni fa è nato ‘Piemonte Land of Wine’, un progetto di valorizzazione e promozione dei vini di qualità piemontesi al quale hanno aderito ben 14 grandi realtà di produzione vinicola, distribuite sugli oltre 44 mila ettari di terra coltivata a vigneto che, dal confine tra il Piemonte e la Liguria, si estende fino ai piedi delle Alpi.

Fino ad oggi, il super consorzio ha lavorato insieme ai singoli produttori per consolidare la crescita di fatturato mantenendo alto il livello qualitativo dei vini. Tuttavia, visioni diametralmente opposte sul futuro di ‘Piemonte Land of Wine’ hanno fatto emer

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Come ultima notizia della puntata odierna, parliamo di un’ammirevole decisione della regione Sardegna, che presto vieterà la pesca del riccio di mare per permettere il ripopolamento della specie dopo decenni di pesca indiscriminata.

La Sardegna dice stop alla pesca dei ricci di mare per tre anni

5 January 2022
La Sardegna dice stop alla pesca dei ricci di mare per tre anni

A partire dal 22 gennaio, in Sardegna sarà proibita la raccolta e la vendita dei ricci di mare della specie paracentrotus lividus, molto comune in tutte le zone costiere del Mediterraneo. Il Consiglio regionale sardo ha imposto il divieto dopo aver preso atto che la pesca eccessiva degli anni passati sta portando i ricci di mare a diventare una specie a rischio d’estinzione.

Dal punto di vista culinario, i ricci sono molto ricercati per la prelibatezza della loro polpa, ricca dell’aroma dei fondali marini. La crescente richiesta da parte di ristoranti e mercati ittici ha trasformato la raccolt

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.