Screen width of at least 320px is required!

12 May 2021

Episode #287

5 May 2021

Episode #286

28 April 2021

Episode #285

21 April 2021

Episode #284

14 April 2021

Episode #283

7 April 2021

Episode #282

31 March 2021

Episode #281

24 March 2021

Episode #280

17 March 2021

Episode #279

Speed 1.0x
/
Cari ascoltatori, benvenuti a questo nuovo appuntamento con il nostro programma! Io sono Mario e, oggi, è mercoledì 28 aprile. Cominciamo subito la puntata odierna parlando della decisione del presidente statunitense Joe Biden di riconoscere formalmente il genocidio armeno. Un gesto che ha un grande valore simbolico e che potrebbe avere notevoli conseguenze sulle relazioni diplomatiche tra Stati Uniti e Turchia.

Joe Biden riconosce formalmente il genocidio degli armeni

28 April 2021
 Joe Biden riconosce formalmente il genocidio degli armeni
BiksuTong / Shutterstock.com

Joe Biden è diventato il primo presidente degli Stati Uniti a riconoscere formalmente con la parola “genocidio” lo sterminio di circa 1,5 milioni di armeni, perpetrato tra 1915 e il 1916 dalle forze dell’allora Impero ottomano.

Sabato 24 aprile, giorno del 106esimo anniversario dall’inizio delle deportazioni e delle stragi, la Casa Bianca ha pubblicato una dichiarazione firmata dal presidente Biden, nella quale si legge: “Ogni anno, ricordiamo le vite di tutti quelli che sono morti nel genocidio armeno in epoca ottomana, e ci impegniamo a prevenire che tali atrocità accadano nuovamente”.

Una pre

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Restiamo ancora qualche minuto negli Stati Uniti e parliamo del verdetto emesso dalla giuria popolare del tribunale di Minneapolis che ha condannato l’ex agente di polizia Derek Chauvin per l’omicidio di George Floyd.

Derek Chauvin riconosciuto colpevole dell’omicidio di George Floyd

28 April 2021
Derek Chauvin riconosciuto colpevole dell’omicidio di George Floyd
Tverdokhlib / Shutterstock.com

Martedì 20 aprile, è arrivato il verdetto della giuria popolare che a Minneapolis, nel Minnesota, doveva esprimere un giudizio sull’omicidio di George Floyd, l’uomo afroamericano brutalmente soffocato il 25 maggio del 2020 dall’ex agente di polizia Derek Chauvin, in pieno giorno e davanti a numerosi testimoni.

Come sappiamo, il video della morte di Floyd, realizzato da Darnella Frazier, una studentessa afroamericana di diciassette anni, è circolato sui social network e nelle televisioni, dando vita a una potente ondata di indignazione collettiva. Nei giorni successivi alla tragedia, una lunga

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Lasciamo gli Stati Uniti, e trasferiamoci in Italia, dove da settimane si discute dell’idea di rendere alcune isole ‘territori Covid-free’, per salvare la stagione turistica estiva.

Isole Covid-free per salvare il turismo estivo

28 April 2021
Isole <i>Covid-free</i> per salvare il turismo estivo

Con l’estate ormai alle porte e una campagna vaccinale che procede a ritmi ancora piuttosto lenti, il mondo del turismo italiano è in grande agitazione. Molti operatori del settore, temendo di veder sfumare i loro ricavi per il secondo anno consecutivo, si sono rivolti alla classe politica, alla ricerca di soluzioni concrete.

La questione, come possiamo immaginare, è particolarmente sentita nelle piccole isole, che non hanno industrie e vivono solo di turismo. Per questo, da settimane, si discute sull’idea di trasformare questi territori in zone Covid-free, nel tentativo di agevolare una rapida

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Cambiamo, adesso, argomento e diamo uno sguardo alla sezione italiana della classifica stilata dalla rivista Forbes sui 30 talenti under 30 più influenti d’Europa.

Talenti italiani under 30

28 April 2021
Talenti italiani <i>under 30</i>
Ettore Griffoni / Shutterstock.com

Come ogni anno, la prestigiosa rivista statunitense Forbes ha pubblicato la classifica dei 30 under 30 più influenti d’Europa, ovvero una rosa di giovani al di sotto dei trent’anni che con talento, creatività e spirito d’iniziativa stanno portando una rivoluzione positiva in una serie di campi, come sport, finanza, arte, cultura, scienze, commercio, marketing, e via dicendo.

Nella sezione italiana della classifica di Forbes, spiccano nomi molto interessanti. Come, per esempio, quelli degli imprenditori Andrea Castiglione e Giada Zhang, dello scienziato Hady Milani e della pallavolista Paola Eg

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Concludiamo il nostro percorso di oggi a Verona. Da tempo, l’amministrazione comunale vorrebbe limitare i flussi turistici nel cortile su cui si affaccia la Casa di Giulietta, celebre personaggio shakespeariano.

Verona vuole limitare gli ingressi al cortile su cui si affaccia la Casa di Giulietta

28 April 2021
Verona vuole limitare gli ingressi al cortile su cui si affaccia la Casa di Giulietta

Come tutti sappiamo, Verona è la città in cui il drammaturgo e poeta inglese William Shakespeare ambientò il suo celeberrimo dramma Romeo e Giulietta. Qui, nel cuore della Pianura Padana, da tempo è in corso un acceso scontro tra due fazioni opposte. Un conflitto molto più legato all’interesse economico che alle rivalità familiari descritte nella tragedia shakespeariana. Un conflitto legato all’utilizzo di uno spazio privato.

I protagonisti della disputa sono, da una parte, l’amministrazione comunale del sindaco Federico Sboarina, dall’altra, i proprietari di una serie di negozi legati al palaz

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.