Screen width of at least 320px is required!

21 October 2020

Episode #258

14 October 2020

Episode #257

7 October 2020

Episode #256

30 September 2020

Episode #255

23 September 2020

Episode #254

16 September 2020

Episode #253

9 September 2020

Episode #252

2 September 2020

Episode #251

26 August 2020

Episode #250

Speed 1.0x
/
Cari ascoltatori, benvenuti a una nuova puntata del nostro programma! Oggi è mercoledì 23 settembre 2020. Io sono Chiara, di nuovo insieme a voi per commentare gli ultimi sviluppi dell’attualità italiana e globale. Cominciamo rivolgendo un pensiero commosso a una donna infinitamente brillante e coraggiosa: la giudice Ruth Bader Ginsburg. Una donna che, anche qui in Italia, vediamo come un esempio e una fonte di ispirazione.

Grazie, Ruth Bader Ginsburg

23 September 2020
Grazie, Ruth Bader Ginsburg
Ben Von Klemperer / Shutterstock.com

Sulla vetrina di uno spazio commerciale sfitto di Manhattan, sul tratto della Bowery che da 1st street corre verso Houston street, lo scorso fine settimana qualcuno ha incollato una fotografia di Ruth Bader Ginsburg, giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti e grande icona culturale, scomparsa lo scorso venerdì 18 settembre, a 87 anni. L’immagine è la riproduzione di un ritratto ufficiale della giudice, scattato nel 2016. Sul lato sinistro, in basso, campeggiano, in lettere bianche, due parole: Thank you.

Toga nera, occhiali, grandi orecchini verdi. La giudice siede su una poltrona, con le

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Ruth Bader Ginsburg conosceva bene l’emozione e il peso della responsabilità. E di responsabilità ha parlato anche il governatore del Veneto, Luca Zaia, da poco rieletto per la terza volta nel suo ruolo.

Il ‘re’ del Veneto

23 September 2020
Il ‘re’ del Veneto
Vincenzo Nuzzolese / Shutterstock.com

Si è votato per due giorni, domenica 20 e lunedì 21 settembre, per queste elezioni regionali 2020, politicamente tese e segnate dalla crisi del Covid. Una consultazione locale che, lo dicevano tutti, sarebbe stata letta in chiave nazionale, come un voto sul governo Conte. La battaglia era davvero cruciale, soprattutto in Toscana, una regione che, nella storia dell’Italia repubblicana, ha sempre votato per la sinistra, o il centro sinistra. Una virata a destra della Toscana avrebbe messo in pericolo la sopravvivenza dell’attuale governo nazionale, sostenuto da una coalizione tra il Movimento 5

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Di politica si occuperà molto anche Domani, un quotidiano che da qualche giorno arricchisce il panorama editoriale italiano.

Domani, un quotidiano indipendente e coraggioso

23 September 2020
<i>Domani</i>, un quotidiano indipendente e coraggioso
Pierre-Olivier / Shutterstock.com

Lo scorso martedì 15 settembre, il programma televisivo Otto e mezzo, un popolare talk show politico condotto su LA7 dalla giornalista Lilli Gruber, ha dedicato il suo spazio a una bella notizia: il debutto, online e in edicola, di un nuovo quotidiano.

Domani, questo il nome del neonato giornale. Un nome deciso, positivo. Un nome che si proietta nel futuro, e che profuma di speranza.

Ospiti di Lilli Gruber, quella sera, il giornalista Massimo Giannini, direttore del quotidiano La Stampa, e il creatore del nuovo progetto editoriale, l’ingegner Carlo De Benedetti, ex presidente del gruppo multim

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Merita una grande ammirazione anche il coraggio di alcuni tra i protagonisti dell’ultimo progetto dello scrittore Roberto Saviano.

Le mani sul mondo, parole contro la criminalità

23 September 2020
<i>Le mani sul mondo</i>, parole contro la criminalità
Antonio Nardelli / Shutterstock.com

La scenografia del video è sobria, essenziale. Una parete di mattoni rossi, una luce dai toni freddi. Un uomo con indosso una camicia celeste e una giacca scura parla, accompagnato da un coro di archi. Guarda fisso davanti a sé, come rivolgendosi a un interlocutore immaginario. In primo piano, gira un mappamondo.

“Ma chi te lo fa fare? Fidati, fatti i fatti tuoi, e campi cent’anni. In fondo, il mondo è sempre andato così”, dice l’uomo — Roberto Saviano — recitando le frasi fatte dell’omertà. Della cultura del silenzio. Della prudenza complice. Saviano posa una mano sul mappamondo, che smette di

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Uno spazio di libertà, in questo momento, è pure l’Antartide, l’unico continente del nostro pianeta a non essere affetto dalla pandemia del Covid-19.

L’Antartide, la strana realtà dell’unico continente senza Covid

23 September 2020
L’Antartide, la strana realtà dell’unico continente senza Covid

Sul pianeta Terra esiste un continente dove il Covid-19 è solo un dramma lontano, un concetto astratto. Un concetto tragico e inquietante, certo, ma pur sempre astratto. Quel continente è l’Antartide, un immenso territorio, grande come il Messico e gli Stati Uniti insieme, quasi completamente coperto di ghiaccio. Un territorio gelido e inospitale dove regna una gamma di colori dai toni freddi: bianco, blu, grigio perla.

Oggi l’Antartide è anche un’oasi felice. O “una piccola bolla sicura”, per citare le parole di Rob Taylor, guida sul campo alla stazione di ricerca britannica Rothera, intervist

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.