Screen width of at least 320px is required!

12 November 2020

Riesplode la storica diatriba tra Francia e Italia sul confine del Monte Bianco

5 November 2020

Cervinia, polemiche per gli assembramenti all’apertura della stagione sciistica

5 November 2020

Polemiche per la famigliola di cinghiali uccisa in un giardino pubblico di Roma

29 October 2020

Alla Camera approda una legge contro gli stereotipi nei libri di testo

29 October 2020

Polemiche sui feti sepolti con i nomi delle madri senza autorizzazione

22 October 2020

Roma, negazionisti del Covid protestano contro la “dittatura sanitaria” del Governo

22 October 2020

I correttori della Clio Make Up accusati di razzismo

15 October 2020

Bufera a Cremona per le illustrazioni dell’artista Nicoletta Ceccoli

15 October 2020

Bufera sul manuale di seconda elementare considerato razzista

Speed 1.0x
/

Polemiche sui feti sepolti con i nomi delle madri senza autorizzazione

29 October 2020
Polemiche sui feti sepolti con i nomi delle madri senza autorizzazione

Romina: Da alcune settimane si è acceso in Italia un forte e sentito dibattito sul tema della sepoltura di feti ed embrioni. A far scoppiare il caso è stata una donna, che, a fine settembre, con un lungo post su Facebook ha raccontato di aver subito un aborto terapeutico all’ospedale San Camillo di Roma e poi, sette mesi più tardi, di aver scoperto accidentalmente che il feto era stato seppellito in un cimitero della città, senza il suo consenso. A destare sconcerto, è stato anche il fatto che sul luogo sepolcrale fosse stata posta una croce bianca con le generalità della donna. “Vedere il mio nome su quella brutta croce gelida di ferro in quell'immenso prato brullo è stata un'altra profondissima pugnalata - ha raccontato la donna – come essere stata sepolta viva”. Il camposanto in questione è il Flaminio di Roma, in cui sono presenti centinaia di croci analoghe, con incisi nomi e cognomi femminili. In seguito a questa denuncia, altre donne hanno raccontato la loro esperienza, generando tante domande e perplessità sulle norme vigenti, sul diritto alla privacy e sulla violazione della libertà personale delle donne.

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.