Screen width of at least 320px is required!

29 June 2022

Episode #346

22 June 2022

Episode #345

15 June 2022

Episode #344

8 June 2022

Episode #343

1 June 2022

Episode #342

25 May 2022

Episode #341

18 May 2022

Episode #340

11 May 2022

Episode #339

4 May 2022

Episode #338

Speed 1.0x
/
aa
AA
Cari ascoltatori, benvenuti a una nuova puntata del nostro programma! Oggi è mercoledì 15 giugno 2022. Io sono Chiara, nuovamente insieme a voi per commentare gli ultimi sviluppi dell’attualità italiana e globale. Cominciamo con una riflessione sulle dinamiche psicologiche collettive che accompagnano, in questo momento, la pandemia del Covid.

La fine sociale di una pandemia

15 June 2022
La fine sociale di una pandemia
Antonello Marangi / Shutterstock

Ricordo che nella primavera del 2020, mentre l’Italia era immersa nella prima ondata della pandemia del Covid, mi era capitato fra le mani un articolo del New Yorker, pubblicato qualche mese prima. L’articolo, citandone il titolo in inglese — The Third Reich of Dreams —, parlava di un libro scritto da una giornalista tedesca, Charlotte Beradt, all’epoca del regime nazista. Il volume, escludendo a priori ogni ambizione di tipo scientifico, era una sorta di diario corale, un’esplorazione del paesaggio onirico, dell’inconscio collettivo, di un popolo costretto a vivere nella morsa di un totalitar

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Di Covid si è parlato poco anche nel corso della campagna elettorale per le elezioni legislative francesi.

Elezioni legislative francesi, l’ombra di NUPES su Macron

15 June 2022
Elezioni legislative francesi, l’ombra di NUPES su Macron
Victor Joly / Shutterstock

Un tale successo sarebbe stato impensabile l’anno scorso. O anche solo qualche mese fa. All’epoca, la sinistra francese, lacerata da mille ambizioni individualistiche, sembrava psicologicamente incapace di raggiungere un accordo. Una sintonia che le consentisse di affrontare la battaglia per le elezioni presidenziali in modo compatto.

Ma, come sappiamo, nella vita, è (anche) grazie agli errori che si impara, che si cresce. E Jean-Luc Mélenchon, leader della formazione di sinistra radicale La France Insoumise, degli errori politici della sinistra francese, sembra aver fatto davvero tesoro. Senz

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Continuiamo a parlare di elezioni, ma andiamo in Italia. A Belluno, per l’esattezza, dove la scorsa domenica si è votato per eleggere un nuovo sindaco. Ha vinto Oscar De Pellegrin, candidato del centrodestra. Per un pugno di voti.

Belluno rivela l’opacità di Matteo Salvini

15 June 2022
Belluno rivela l’opacità di Matteo Salvini
MikeDotta / Shutterstock

È il pomeriggio del 3 giugno e un sole vivace tinge di luce dorata ogni cosa. Tutto è pronto, a Belluno, per il comizio di Oscar De Pellegrin, candidato sindaco per il centrodestra, sostenuto con forza dalla Lega. Siamo a Piazza dei Martiri, davanti al Caffè Deon, un luogo storico, accogliente, le pareti affrescate con delle scene rurali che ricordano un po’ i dipinti Pieter Bruegel il Vecchio.

In realtà, non proprio tutto è pronto per l’evento. Il microfono gracchia dispettoso e De Pellegrin, assistito nell’impresa dal presidente della regione Veneto, Luca Zaia, si affanna per farlo funzionare

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Dedichiamo ora un pensiero all’astrofisica Margherita Hack, nel centenario della sua nascita.

Trieste ricorda l’astrofisica Margherita Hack

15 June 2022
Trieste ricorda l’astrofisica Margherita Hack
By Cirone-Musi, Festival della Scienza, CC BY-SA 2.0, Link

Trieste, una città che pure, negli ultimi anni, ha dimostrato una certa passione per le statue — chi passeggia per le vie del centro può infatti ammirare, in versione bronzea, il poeta Umberto Saba, lo scrittore James Joyce e il poliedrico Gabriele D'Annunzio —, si è fatta precedere da Milano al momento di rendere un omaggio scultoreo a una delle sue cittadine più illustri, l’astrofisica Margherita Hack. Una mancanza imperdonabile.

Eppure ora, nell’anno in cui si festeggia il centenario della nascita della celebre scienziata, l’amministrazione comunale e diverse realtà culturali della città, fi

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.

* * *
Dalla scienza all’arte. Lo splendido Teatro Colón di Buenos Aires ha dedicato ampio spazio, nei giorni scorsi, alla musica di un grande operista italiano, Giuseppe Verdi.

Nabucco in scena al Teatro Colón di Buenos Aires

15 June 2022
<i>Nabucco</i> in scena al Teatro Colón di Buenos Aires
T photography / Shutterstock

Il 9 giugno 1815, dopo mesi di lavori, si concludeva nel castello di Schönbrunn, sede della casa imperiale d’Asburgo, il Congresso di Vienna. Scopo dichiarato della conferenza, alla quale avevano partecipato le principali potenze europee dell’epoca, era quello di ripristinare il rigido assetto monarchico dell’ancien régime sul continente europeo, profondamente trasformato dalla rivoluzione francese del 1789 e dal periodo napoleonico. Tra le novità geopolitiche introdotte dai notabili riuniti nella reggia di Schönbrunn, c’era il Regno Lombardo-Veneto, concepito, come stato vassallo di Vienna, d

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.