Screen width of at least 320px is required!

17 July 2019

Verso una nuova pace fiscale

17 July 2019

New York, il San Girolamo di Leonardo al Met

10 July 2019

Elezioni in Grecia: trionfa il centrodestra di Mitsotakis

10 July 2019

Vladimir Putin punta sull’Italia per ridurre le sanzioni dell’Ue

10 July 2019

La partita giocata da Salvini attorno il caso della Sea Watch

3 July 2019

Appuntamento sul 38° parallelo

3 July 2019

Olimpiadi invernali 2026, un sogno realizzato grazie al gioco di squadra

26 June 2019

Mark Zuckerberg annuncia l’arrivo della criptovaluta globale Libra

26 June 2019

Donald Trump si candida alle elezioni presidenziali del 2020

Speed 1.0x
/
aa
AA

La partita giocata da Salvini attorno il caso della Sea Watch

10 July 2019
La partita giocata da Salvini attorno il caso della Sea Watch
Massimo Todaro / Shutterstock.com
Venerdì 28 giugno, intorno alle due di notte, la nave Sea-Watch 3 è entrata nel porto dell’isola di Lampedusa, nonostante le autorità italiane da giorni le avessero negato l’attracco.

La nave della ONG tedesca, che batte bandiera olandese, diciassette giorni prima aveva salvato a largo delle coste libiche una quarantina di migranti, ma non aveva rispettato l’indicazione, del Centro di coordinamento soccorsi della Libia, di attraccare a Tripoli.

La capitana della Sea-Watch 3, la tedesca Carola Rackete, ha disobbedito alle autorità libiche, non ritenendo che quello fosse un porto sicuro.

La Libia,

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.