Screen width of at least 320px is required!

25 January 2023

Addio Italia, la tua scuola non ci piace

18 January 2023

Addio a Benedetto XVI

18 January 2023

La sinistra italiana fatica a mettersi d’accordo

18 January 2023

Il film italiano più copiato al mondo, Perfetti sconosciuti

11 January 2023

Attivismo climatico, sempre più radicale

11 January 2023

Giuseppe Conte sceglie Cortina per le sue vacanze

11 January 2023

Milano, il Teatro degli Arcimboldi cancella lo spettacolo di Sergei Polunin

4 January 2023

Caccia al cinghiale… in città

4 January 2023

Meta contro CasaPound

Speed 1.0x
/
aa
AA

Attivismo climatico, sempre più radicale

11 January 2023
Attivismo climatico, sempre più radicale
Wikimedia Commons
La mattina del 10 marzo 1914, Mary Richardson, figura di spicco del movimento delle suffragette britannico, entrò nella National Gallery di Londra con un coltello nascosto nella manica del soprabito.

Mary, che aveva un passato da studentessa d’arte, vagò per le sale del museo per circa due ore, tra un quadro e l’altro, improvvisando qualche schizzo. Poi, si avvicinò al suo obiettivo: la Venere Rokeby, uno dei dipinti più ammirati del prestigioso museo. Quel giorno, il quadro — un olio su tela realizzato attorno al 1650 dal pittore sivigliano Diego Velázquez, genio del barocco spagnolo — era pr

End of free content.

To access this material, please LOG IN.

If you don't have a subscription, please click HERE to sign up for this program.